mercoledì 3 aprile 2013

“Matteo Thun. The Index Book”

Non si tratta tanto di una monografia, quanto piuttosto di un’esplorazione dei livelli della sua opera attraverso chiavi di lettura inusuali e immagini evocative. I suoi progetti, di ampissimo spettro, che vanno dall’utensile da cucina all’architettura domestica, dall’orologeria al hotel design, mostrano la molteplicità dei suoi mezzi espressivi, evidenziando quelli che sono i temi chiave del suo lavoro: ecologia e ambiente, economia ed estetica, risparmio e lusso contemporaneo. Ciò che infatti accomuna la sua intera opera è la sostenibilità, l’attitudine “eco” che si cela dietro tutti i suoi progetti.









All’interno del libro fra le architetture assumono particolare risalto il Vigilius Mountain Resort di Merano, il Side Hotel di Amburgo, il Nhow Hotel di Milano, la sede svizzera di Hugo Boss e poi i nuovi interni della catena di ristoranti Valpiano. Innumerevoli i progetti fatti invece per il design, che contano collaborazioni con marchi quale Alessi, Bulgari, Campari, Swatch e tanti altri leader del settore. Ad aprire il libro l’intervista di Hans Ulrich Obrist, curatore e critico d’arte, e a chiuderlo la sintesi finale ad opera del regista americano Robert Wilson.


[Fonte: designspeaking]

Nessun commento:

Posta un commento