lunedì 25 marzo 2013

Milano Work in progress #5

SpazioFMGperl’Architettura ospita il quinto appuntamento che la Galleria di Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti dedica alla Milano che cambia. La mostra Milano Work in progress #5 ci presenta un singolo ma simbolico edificio inserito nel piano di riqualificazione della grande area di Porta Nuova: Gioiaotto, firmato da Marco Zanuso e Pietro Crescini e realizzato tra il 1967 e il 1970.
 












Hines Italia SGR S.p.A nel marzo 2012 ha bandito un Concorso di Progettazione privato ad inviti per la riqualificazione di questo stabile sito in Via Melchiorre Gioia 6-8. Gli studi invitati sono stati: Lissoni Associati, OBR Open Building Research, Park Associati, Studio Elementare. Obiettivo principale è il riuso dell’edificio, nella porzione di spazi interni ancora inutilizzati, e la riqualificazione della facciata rispettandone linguaggio e ritmica, con un intervento che faccia della sostenibilità ambientale un leitmotiv di progetto e di qualità dell’intera operazione.
Nel giugno 2012 è stato dichiarato vincitore il progetto di Park Associati.
La mostra racconta i progetti dei quattro studi invitati, mostrando le tavole del concorso, con un focus di approfondimento sul progetto vincitore, che ha già visto avviarsi la prima fase di lavoro verso la cantierizzazione dell’edificio. “Il progetto è stato scelto per la sua capacità di coniugare i temi della sostenibilità, con la pre-certificazione internazionale di sostenibilità Leed Gold (Leader in Energy and Environmental Design), e del riuso conservativo ma attento alle esigenze di razionalizzazione degli spazi interni e della facciata esterna; di enfatizzare le linee dell’edificio alleggerendo gli infissi diversificando i due differenti usi dell’edificio (uffici e hotel); di dialogare con il complesso sistema degli spazi pubblici di tutta l’area di Porta Nuova dando enfasi all’attacco a terra del volume; di realizzare un progetto sofisticato ed elegante, che parla sottovoce senza urlare, misurato sulle reali esigenze del committente, sulla base di un giusto impegno economico” spiega Manfredi Catella, Amministratore Delegato di Hines Italia.
“Gioiaotto è un progetto significativo perché rappresenta in sintesi la grande trasformazione di Porta Nuova, pensata e realizzata nell’ottica dei concetti della sostenibilità a larga scala, non solo strutturale per gli edifici, ma sulla base di una visione più ampia e consapevole, anche là dove gli interventi si confrontano con il benessere dei cittadini, del contesto urbano e culturale di tutta l’area” spiega Luca Molinari, curatore della mostra.

FINO AL 29 MARZIO
SpazioFMG
Via Bergognone, 27
20144 Milano

Nessun commento:

Posta un commento