lunedì 2 aprile 2012

Tortona è sempre Tortona

Per tanti è l’appuntamento per antonomasia in città, durante il Salone del Mobile. Dal 17 al 22 aprile, la zona compresa tra via Tortona, via Savona e via Stendhal si trasformai ancora una volta in contenitore trasversale di creatività. 



Per il secondo anno consecutivo sarà l’Associazione Tortona Area Lab, costituita nel 2010 da Gisella Borioli di Superstudio Group, Uberto Cajrati Crivelli di Estate 4, Marzia Cantone di Magna Pars e Daniela Triulzi di Tortona Locations a organizzare, seleziona re e coordinare le attività del quartiere con la formula di Tortona Design Week.
Tra le novità di quest’anno ci sarà il MiGusto organizzato assieme a CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), in collaborazione con FAI (Fondo Ambiente Italiano) e Comieco. Saranno allestiti una serie di punti di ristoro attorno alla rotonda dove si incrociano via Tortona e via Bergognone: aree relax con libere connessioni wi-fi, per rendere la visita piacevole e rilassante. Un’iniziativa di qualità, garantita anche dalla presenza di un team di notissimi chef, che con la loro creatività sapranno reinventare, di volta in volta, le ottime materie prime provenienti dal territorio lombardo.
CHI CI SARÀ
Le cose da vedere sono davvero tantissime. Ecco una sintesi parziale. Si va dal grande contenitore del Superstudio+ dove si rinnova l’appuntamento con il Temporary Design Museum: un luogo dove trovare una straordinaria varietà di proposte, torna dopo il successo dell’anno scorso, l’allestimento Canon, così come le conferme di Alcantara (sempre con la direzione di Giulio Cappellini), Diesel che sposta i suoi confini domestici entrando anche nel mondo della cucina e le illuminanti (è il caso di dirlo) installazioni di Foscarini. Tante novità, molti spazi da scoprire, come il basement che raccoglie tantissimi giovani designer, il percorso di marmo di Turkish Stones firmato da otto grandi designer internazionali. E ancora Still & Sparkling una mostra personale dell’onnipresente Nendo in collaborazione con Lasvit, Il progetto dei fratelli Campana per Cosentino e tre collettive nazionali: dalla Tahilandia, Svezia e Polonia.
Nelle splendide sale della Magna Pars quest’anno troviamo Home&Spa Design, il mondo del benessere in 5 interpretazioni d’autore tra sogno e realtà. Per toccare con mano quello che sembra possibile soltanto nell’immaginazione.
Parlando di grandi allestimenti, allo Spazio Ansaldo in via Tortona 54, Meet in Milano, l’appuntamento organizzato dalla piattaforma di comunicazione multimediale di RCS con 3 progetti: la mostra Slow Seating: Contemporary Chinese Design, proveniente dalla Cina, la rassegna di giovani talenti Meet Talents, a cura di Case da Abitare e la mostra Kitchen Story. Past-Present-Future by Franke, a cura di Casamica e AtCasa.it, con le creazioni originali di 4 grandissimi interpreti del design: Constance Guisset, Jingjing Naihan Li, Satyendra Pakhalé e Luca Nichetto.
Al Padiglione Visconti farà base France Design, il meglio del design francese nella più grande rassegna nazionale mai realizzata a Milano. Su una superficie di 1200 mq, la mostra unisce giovani talenti, la piattaforma della creatività francese VIA con i più prestigiosi istituti e scuole di design, le più importanti firme contemporanee e Les Maisons d’Edition
Ritornano a Tortona due grandi presenze: la prima è quella di Established & Sons con la sua collezione 2012 che oltre ai nomi che hanno caratterizzato le ultime stagioni torna a lanciare dei giovani designer: Jo Nagasaka e Klaas Kuiken. L’altro ritorno è targato Bisazza: la terza collezione bagno firmata da Nendo va a completare un catalogo già straordinario con le collezioni di Jaime Hayon e Marcel Wanders, tutte raccolte nell’allestimento firmato dallo studio giapponese in via Savona 56.
Tra le presenze ormai tradizionali ritroviamo MOOOI con il suo showroom in via Tortona 37 con le nuove creazioni dello Studio JOB e Marcel Wanders che torna a creare arredi e luci per il brand olandese di cui è direttore artistico. Ma anche il Design Village che come sempre proporrà alcune delle più importanti proposte dell’anno con i tre straordinari brand che raccoglie: Poltrona Frau, Cappellini e Cassina. Nella Torneria in via Tortona 32 troviamo Nespresso che quest’anno si affida a Piero Lissoni per reinterpretare la sua capsula come una cellula di deisgn per creare qualcosa di stupefacente. Chi invece mette piede per la prima volta al fuorisalone è Merci il negozio francese che sarà affidato alla cura di Paola Navone con un allestimento nel suo studio.
Per non tradire la forte vocazione social di Tortona ecco le proposte di Heineken che presenta “The Club”, un concept night club del futuro dove l’origami sarà il filo conduttore del progetto realizzato da designer emergenti e Bombay Sapphire che in via Tortona 37 darà vita allo Spazio GAUSSIAN BLUR, dove sarà esposta l’installazione BOMBAY TWIST realizzata dai designer Moritz Waldemeyer e Florian Dussopt.
Ultima nota per Controprogetto che organizzerà un centro di raccolta che si attiverà alla fine del salone e che durante il salone sarà un'istallazione permanente dedicata al recupero e al riutilizzo delle risorse. Il centro di raccolta durante il salone sarà inoltre luogo di incontro, di scambio e di creazione.

[Fonte (copia integrale): At Casa]

Nessun commento:

Posta un commento