martedì 13 marzo 2012

Un giavellotto, dal soffitto al giardino

Javelot Macro passa dal salotto al giardino.  La lampada, firmata da Odile Decq e originariamente creata per il progetto di ampliamento del Macro  (Museo d’arte contemporanea di Roma)  per Luceplan, ha ora una versione da esterni. Unica variante di forma: il giavellotto si è triplicato.
Questa evocativa creazione luminosa si articola in tre corpi realizzati in alluminio e dotati di estremità coniche in metacrilato satinato, in grado di irradiare una suggestiva luce a sorgenti LED. I tre 'giavellotti' hanno infatti lunghezze diverse e si incrociano mediante un giunto asimmetrico, montato sullo stelo, dando vita a inconsuete coreografie da esterni.




Nessun commento:

Posta un commento