mercoledì 11 gennaio 2012

Color Out Fit Revolution

Nuovo appuntamento di DIECI ROSSO, in occasione di Pitti Immagine Uomo, che con un nuovo allestimento dal forte impatto emotivo il salotto dell'architettura di Firenze celebra l'interazione tra moda, design e arte. Color Out Fit Revolution è l'evento che DIECI ROSSO dedica alla moda mettendo in scena i prodotti delle aziende partner grazie al contributo di diverse realtà creative, in un set in cui textures, cromatismi e materia raccontano storie di moda tra passato e contemporaneità. In linea con la filosofia di DIECI ROSSO, i momenti espositivi di maggior rilievo nascono dalla fusione creativa dei materiali delle diverse aziende, questa volta affidata a due ospiti: l'illustratore e fashion designer Daniele Davitti e l'artista decoratrice Alice Corbetta.

Daniele Davitti presenta una micro collezione di abiti realizzati con i tessuti da arredo della casa austriaca Leitner: due vestiti da sera e un completo da uomo pensati secondo i migliori canoni sartoriali. Questi capi unici, vere e proprie opere d'arte, realizzati con le tecniche di lavorazione dell'alta moda, sono cuciti a mano direttamente sui dei manichini ideati appositamente come sculture contemporanee. Si tratta di un allestimento costituito da pochi pezzi ma esclusivi e realizzati completamente a mano da diverse maestranze fiorentine, come Elena Bianchini, Mauro Grandi, Polimoda, Ratafià e The Sartoria. A cui si affiancano aziende come Inventa autrice di una parete capitonnè che fonde i tessuti di Leitner con i pomelli Dimond Pull di Glass Design nella trama tridimensionale tipica della tappezzeria.
L'artista Alice Corbetta, invece, con lo stile "non finito" e sottilmente vintage che caratterizza le sue opere, interpreta i materiali Oikos nella "Elite Collection" creata appositamente per DIECI ROSSO. Attraverso le sue trame materiche, ottenute mediante stampi e l'inserimento di pigmenti metallici ed elementi di recupero dà vita ad una collezione esclusiva di finiture, trasformando la superfice d'arredo in un opera d'arte che racconta la sostenibilità della materia di cui è fatta. Queste sono realizzate su GMT, pannelli modulari innovativi, prodotti dalla ITC, simili ad un cartongesso ma molto più resistente alle sollecitazioni, ignifugo, idrorepellente, fonoassorbente e riciclabile. Una forma d'arte materica che fa da sfondo ai pezzi di arredo custom made di Ugolini in un allestimento illuminato "sartorialmente" grazie a scenari luminosi dei sistemi Kreon.
Un percorso emotivo che mixa sapientemente classico e contemporaneo attraverso segni grafici, forme e materia che caratterizzano tutti gli elementi in mostra, tra cui i preziosi oggetti in porcellana della Lladro con la sua ultime collezioni Metropolis e  Parrot party  collection o le superfici Luxor di Ceramica Sant'Agostino ispirate alla ricchezza espressiva del marmo e dell'alabastro o dei soffioni doccia della Ponsi, che unisco studio stilistico a ricerca ecosotenibile.
 
Appuntamento: giovedì 12 gennaio 2012 dalle 18,30 alle 22,00
presso DIECI ROSSO via dè Fossi, 10 Firenze
 

Nessun commento:

Posta un commento