venerdì 28 gennaio 2011

Waterbobble di Karim Rashid

Karim Rashid pensa sostenibile e progetta le Water Bobble, bottiglie in plastica riciclata dotate di filtro a carbone attivo che serve ad eliminare le impurità e il cloro in eccesso dall'acqua del rubinetto. Due line: adulti e baby. Le Water Bobble sono prodotte negli Stati Uniti, in stabilimenti a bassa emisione di anidride carbonica e possono essere riutilizzate più volte

giovedì 27 gennaio 2011

Blueware di Studio Glithero. I fiori del mare.

Tim Simpson e Sarah van Gameren ci appaiono designer romantici. Si conoscono dai tempi dell'università e creano insieme Studio Glithero. Li caratterizza un dinamismo poetico che combina materia e manualità con leggerezza e poesia. Il guizzo è dato sempre dal desiderio continuo di sperimentare.
Blueware è il nome evocativo di una collezione di ceramiche, vasi e una lampada.
Innovativa la tecnica: il Blueprinting. Le decorazioni sulle ceramiche sono infatti ottenute utilizzando della vernice fotosensibile.


Collage a mano libera

Collage a mano libera è una linea di porcellane per la tavola di Ilaria Innocenti.
Il decoro nasce dallo studio di collage di suggestioni, oggetti, texture ridisegnate a mano libera che uniti formano una serie di piccoli racconti. Il decoro viene poi trasferito sulla porcellana con la tecnica della decalcomania che, applicata ogni volta in modo differente, rende unico ogni pezzo.
La collezione è composta da sottopiatto, piatto piano, piatto frutta, piatto caffè. Prevede anche alzatine per la frutta e un particolare tavolino picnic.

mercoledì 26 gennaio 2011

Libertà, incanto e ironia a Milano: Nap Atelier

Entrando da Nap Atelier  ti viene voglia di stravaganza, così ti chiedi perchè porti scarpe ordinarie e non ballerine di velluto arancione con un grande fiocco, perchè non hai un ombrello a fiori e un pull  a righe blu cobalto. Ti viene voglia di sederti e chiacchierare davanti a un tè servito in porcellane pip, mentre scegli una tappezzeria con gli uccellini. Nap atelier è uno showroom in viale piave a Milano, dove la proprietaria Stefania Passera propone mobili e pezzi d’arredo insoliti e bellissimi. Colore, fantasia e trasgressione. Un posto dove tutto viene interpretato, sapientemente fuori dal tempo, romanticamente libero di esprimersi.

Pouf!

Parole d'ordine: confort e colore. I pouf, morbidi e accoglienti, sono un complemento d'arredo versatile. Divertente creare contrasti con lo stile della vostra casa. Ce ne sono per tutti i gusti: essenziali, dal sapore etnico, rivestiti da patchwork di tessuti, moderni e avvolgenti. 
Una selezione:
Pouf di Twils

lunedì 24 gennaio 2011

4BILD CASA pensa agli architetti

E' il momento giusto per entrare in 4BILD CASA: le migliori selezioni di ceramiche, parquet, porte, sanitari e arredo bagno per trasformare la casa.
Bisazza, Marazzi, Globo, Termic, Fima, Scrigno e tante altre prestigiose marche.
4BILD CASA riserva ai professionisti prezzi scontati fino al 50%.


4BILD CASA 
via Cesalpino, 58 - MILANO - tel. 02 2574135
Via Luciano, 16 - MILANO - tel. 02 33497360

venerdì 21 gennaio 2011

In casa Cappellini

"Naturalmente sono molto contento quando un prodotto Cappellini entra a far parte della collezione permanente di un museo d’arte. Ma sono molto più felice quando lo vedo nelle case reali della gente: solo allora sento di avere ottenuto lo scopo del design." Giulio Cappellini
Ecco una selezione dei nostri oggetti preferiti:

Happy design

Arredi che mettono il buon umore. 4 pezzi di design che ricordano i fumetti.

La novità in un tappeto

Voglia di colore? un'idea per dare un tocco diverso alla vostra casa è l'acquisto di nuovo tappeto. Eccone alcuni coloratissimi e contemporanei, di SITAP . Ottimo il rapporto qualità/prezzo.

mercoledì 19 gennaio 2011

La cima e la libreria invisibile

Due oggetti che nascondono utilizzi: una cima e i libri, appendiabiti e libreria. 
Cima: una corda appesa a cui appendere l’appendibile. Appendiabiti da parete o soffitto in corda nautica intreciata. Lunghezza corda estesa cm 350, diametro cm 6. Finiture:corda bianca, accessori in metallo: nichel nero. Design Lapo Ciatti - Opinion Ciatti


For the love of God

For the love of God  è una scultura prodotta nel 2007 dall'artista contemporaneo inglese Damien Hirst. Un teschio fuso in platino arricchito da 8.601 diamanti, incluso un diamante rosa a forma di pera. I denti sono originali, ricavati da un cranio del Settecento acquistato da Hirst a Londra. Produrla  è costato 14 milioni di sterline e viene messa in vendita alla galleria White Cube di Londra al prezzo di 50 milioni di Sterline, il prezzo più alto mai pagato per un'opera di un artista vivente.
Fino al 1 maggio 2011 sarà per la prima volta in Italia a Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria a Firenze. 

Dolcefarniente

Dolcefarniente non è un desiderio bensì il nome di un'azienda di Fano che ha fatto degli arredi intrecciati a mano il suo must have. Le collezioni sue due: Indoor e Outdoor. Insolito l'utilizzo dell'intreccio in interno ma a suo modo divertente.


L'incontro Roche Bobois - Jean Paul Gautier

Roche Bobois, azienda storica francese che lo scorso anno ha compiuto 50 anni, ci emoziona con la sua collezione nata dall'incontro con "l'enfant terrible" della moda francese: lo stilista Jean-Paul Gaultier. Dopo le collaborazioni con Kenzo, Missoni e Ungaro, Roche Bobois consolida il binomio moda e arredamento.

lunedì 17 gennaio 2011

I giochi di una volta

Due siti per acquistare online per i bimbi. Mes habits cheris e Molly meg. Trovere oggetti dal sapore antico e incatanto.

Vado in libreria

La designer giapponese Sakura Adachi, specializzata nella lavorazione del legno, progetta Cave. Una libreria con uno spazio dedicato ai lettori, concepito come un luogo privato che favorisce l'immersione nella storia che si legge.

Le sedute di Milla Rezanova

Come non ammirare le sedute progettate dalla designer russa Milla Rezanova?  Semplicità e fluidità delle forme, assenza di elementi in eccesso le rendono incredibili oggetti di design. Quasi un peccato sedersi.

Maison & Objet

Mancano pochi giorni all'avvio di Maison & Objet, l'appuntamento parigino dedicato al mondo della casa che fa tendenza. Dal 21 al 25 gennaio 2011 gli spazi di Paris Nord Villepinte ospiteranno: Scènes d'interieur (grandi firme internazionali dell'arredamento), Maison & Objet éditeurs (tessuti di arredamento) e now! design à vivre (salone internazionale del design per la casa). Business Lounge special Archi.Designer sarà invece uno spazio di interscambio per il mondo della progettazione.
La novità di gennaio 2011 è côté déco actuel. la scenografia firmata dall'architetto Jean-Philippe Nuel ospiterà una selezione di proposte d'arredo contemporaneo. Illuminazione, arredi, tappetti, oggetti decorativi, tutto il necessario per creare interni molto speciali.

venerdì 14 gennaio 2011

Riveste alle pareti

Alcune riviste sono talmente belle e curate da volerle collezionare. Il designer  olandese Frederik Roijè le fa comparire sulle pareti come quadri in trasformazione, attraverso la creazione del portariviste da muro: Guidelines. La linea geometrica e essenziale fa risaltare le nostre riviste preferite, raccontando agli ospiti un pò di noi e dei nostri gusti.

Il colore in casa di Kevin McCloud

Kevin McCloud, esperto britannico di design, specializzato negli abbinamenti cromatici, vi insegnerà a utilizzare il colore di casa. 65 le soluzioni presentate, consigli per gli abbinamenti cromatici e per ogni colore viene indicata la vernice corrispondente disponibile in commercio.


Rossi robot

1886 L'invenzione Rivoluzionaria. Tutto ebbe inizio con l'idea di una donna. 
Così si apre il sito di KitchenAid, prestigiosa azienda dell'elettrodomestico per eccellenza. Vediamo i piccoli elettrodomestici  dal design e dalle prestazioni eccezionali.
Il robot multifunzione

mercoledì 12 gennaio 2011

Caffè design

«Tutti cercan di fare quello che fanno gli altri. Una volta correva l’acquavite, adesso è in voga il caffè.» (Goldoni, La bottega del caffè)


martedì 11 gennaio 2011

ISPIRAZIONI 2011 - parte quarta.

ISPIRAZIONI 2011 - parte terza.


ISPIRAZIONI 2011 - parte seconda.



ISPIRAZIONI 2011 - parte prima.

Anche quest'anno facciamo un giro nelle case da sogno. Tantissimi stili, diversi gli ambienti e da copiare molte idee.

Special Edition Timeless Story

Adorabili le creazioni di Lorenzo Petrantoni. Ricche di magia, delicate e insieme curiose, che rimandano un pò al sapore francese del Le fabuleux destin d'Amélie Poulain sapientemente miscelato al mondo di Alice in Wonderland.
Attendo quindi lo Spazio Pontaccio, galleria milanese che ha ospitato l'esposizione di Timeless Story. Una versione speciale dell'orologio a cucù da tavolo di Petrantoni.

Mini Moderns e il Festival of Britain

Il Festival of Britain,  esposizione nazionale che venne aperta a Londra e poi viaggiò per tutta la Gran Bretagna, compie 60 anni. Il Festival fu un tentativo di dare ai cittadini britannici la certezza della ricostruzione di città più moderne ed efficienti. Il festival portò quindi una ventata di aria fresca e l'idea che rinascere, dopo la seconda guerra mondiale, era possibile.
Mini Moderns, la linea di tessili, parati e oggetti per la casa curiosi, festeggia la ricorrenza con una linea dedicata al Festival che riprende i disegni geometrici e le architetture stilizzate e ne riprende il nome: Festival.

Le città di Google Street illustrate da Lehel Kovacs

Lehel Kovacs illustratore ungherese, si fa ispirare da Google Street View e immagina  di  viaggiare per il mondo. Nascono così una serie di tavole, disegnate a mano su taccuino. Riprendendo una tradizione, passata dagli artisti delle avanguardie storiche in cerca di strumenti agili su cui dipingere e scrivere mentre si trovavano nelle strade, nei caffè, in viaggio. Oscar Wilde, Vincent Van Gogh, Pablo Picasso, Ernest Hemingway e Henri Matisse.
Tavole talmente belle da volerle collezionare, per l'uso quasi romantico del colore e l'utilizzo dell'ordine alfabetico come indicazione delle tappe di questo viaggio immaginato.

venerdì 7 gennaio 2011

Rosso

E' finito il Natale ma il rosso piace comunque. C'è un libro, edito Gribaudo, che racconta questo colore attraverso la moda, l'architettura, il design di interni, gli oggetti e la gastronomia.


lunedì 3 gennaio 2011

Design in Italia. L’esperienza del quotidiano

Design in Italia. L’esperienza del quotidiano, curato da Aldo Colonetti e scritto da Porzia Bergamasco insieme a Valentina Croci è un buon libro per iniziare l'anno parlando di design. Partendo dagli anni Cinquanta e sui luoghi del quotidiano, gli spazi dove si vive e si lavora, classificati in Casa, Lavoro, Corpo e Città. Si passerà a riflettere sul modo di abitare all’italiana di Gio Ponti, sul concetto di pianta libera di Le Corbusier e sul contributo di Magistretti nella ridefinizione degli interni domestici. Il secondo capitolo è un insieme che pare infinito di  oggetti divisi in nove categorie, che hanno rappresentato la ricerca espressiva sui modi dell’abitare.