lunedì 1 agosto 2011

Il giardino inaspettato. Trasformare angoli di cemento in spazi verdi.

Il giardino inaspettato, firmato da Emanuele Bortolotti, visionario architetto di giardini e di paesaggi, lancia una sfida alla città sul tema della valorizzazione degli spazi verdi. Per l’autore esiste un enorme potenziale di piccoli spazi e aree private, al di là delle grandi strategie di sviluppo del verde urbano, su cui è possibile lavorare in tempi brevi e tramutare in angoli verdi, in grado di cambiare l’immagine e la fruibilità della città. 


Scrive Bortolotti nell’introduzione: ‘Mi sono stancato di vedere cortili tristi e senza verde, dove il gioco dei bambini e le biciclette sono banditi, distese infinite di tetti vuoti e grigi […] Ho immaginato una città di cortili verdi, utilizzati da adulti e bambini, dove si torna a giocare e a parlarsi e dove possono sostare le biciclette, tetti ricoperti di vegetazione e giardini pensili da usare, cavedi trasformati in cuori verdi e in patio al centro delle abitazioni e degli uffici…
Nel libro scorrono immagini che suggeriscono idee, consigli, curiosità, soluzioni, per creare con la vegetazioni, in un percorso che va dallo stato dell’abbandono alle fasi di trasformazione fino al risultato finale. 

AUTORE /Emanuele Bortolotti con una presentazione di Stefano Boeri
ANNO PUBBLICAZIONE /2011
PREZZO /49   EURO
EDITORE /Electa
COLLANA /maggio 2011
PAGINE TOTALI /216

Nessun commento:

Posta un commento