lunedì 7 febbraio 2011

Eu/phoria

Eu/phoria di Paola Navone per  Eumenes sono gusci sorretti da un esile telaio. Un po’ sedie e un po’ poltroncine. Possono vestirsi di colori intensi, di ironici quadretti vichy, di righe country, di più severi pied de poule, di morbido Alcantara. E al cambiare del tessuto cambiano completamente aspetto.
Una seduta monoscocca che nasce dall’idea di utilizzare il Woodstock®, un materiale ‘povero’ normalmente usato nell’industria automobilistica, composto per metà da scarti della lavorazione del legno e per metà da polipropilene. Il compound si presenta in lastre termoformabili, dotate di altissima elasticità e resistenza, che in fase di stampaggio permettono l’accoppiamento a qualsiasi tipo di tessuto (brevetto eumenes), per una completa personalizzazione. La struttura di appoggio della seduta, in metallo verniciato, viene proposta in sette diverse varianti cromatiche. L'abbinamento formale può avvenire anche combinando a piacere la base d'appoggio nel colore preferito a qualsiasi rivestimento della gamma. Abbinando il colore della seduta alla struttura d'appoggio si dà vita ogni volta a un look completamente diverso.




[Fonte: Eumenes]

Nessun commento:

Posta un commento